(Italiano) L'abbamele

(Italiano) L'abbamele, chiamato anche abbattu o sapa di miele, è uno dei più antichi prodotti gastronomici della cultura rurale della Sardegna.

Images and Video

About

(Italiano) L'Abbamele è un antico prodotto derivato del miele, e segue una particolare lavorazione. Realizzato prevalentemente in modo ancora oggi artigianale, è possibile acquistarlo generalmente direttamente dal produttore. Quello che arriva nella grande distribuzione è etichettato secondo l'idioma sardo come abbamele o abbattu, o in italiano come decotto di miele o di miele e polline o "sapa di miele".
La procedura di preparazione del prodotto segue diverse fasi; viene effettuata la smielatura, con la pulizia completa dei favi. Il prodotto della spremitura, bocce di cera che contengono il 20-30% di miele, vengono conservate in alcuni recipienti. Tutto il miele estratto dai favi viene conservato a parte. In seguito vengono immersi in acqua calda i favi in modo che tutti i residui di miele vengano sciolti. I grumi di cera e polline presenti vengono disfatti e spremuti ulteriormente, a mano o con l'utilizzo di un mescolatore, ed in seguito il tutto viene messo e conservato in appositi contenitori. Da quel momento avviene la raffinazione del prodotto. L'acqua rimasta dalle puliture dei favi viene filtrata almeno un paio di volte, di solito si usa un panno di lino, e viene versata all'interno di una caldaia e bollita. A questo punto vengono aggiunti altri elementi, come bucce d'arancia o di limone tagliate finemente. Le impurità che risalgono sulla superficie vengono eliminate. Il contenuto della caldaia diventa man mano sempre più sciropposo, e viene continuamente mescolato in modo tale che non si attacchi al fondo della caldaia e si cristallizzi. Il gusto diventa sempre più dolce ed il colore sempre più bruno. Raggiunta la consistenza del miele la caldaia viene spenta e lasciata intiepidire. In seguito si procede all'invasettamento del prodotto.
Di solito è utilizzato come dolcificante e nella preparazione di numerosi dolci sardi (tiliccas, pani 'e sapa, pabassinos de sapa, pistiddos, ecc.) in sostituzione della classica sapa di mosto d'uva o di quella di fico d'India (Sapa 'e figu morisca).

Offers linked to the Article