Description of the Municipality of Arzachena

(Italiano) Arzachena è un comune della Sardegna nella provicia di Olbia-Tempio e si trova nella storica regione della Gallura.

(Italiano) Il territorio di Arzachena, aspro e selvaggio, è dominato da bellissime spiagge e insenature, da ammassi granitici di vari colori e dal lentischio, il ginepro e l'olivastro. Nei suoi 88 km di litorale Arzachena racchiude mete turistiche tra le più famose al mondo, come la stupenda e rinomata Costa Smeralda, con l'abitato di Porto Cervo come centro principale e le altrettanto famose frazioni di Baja Sardinia, Cannigione e Poltu Quatu. La zona di Arzachena è molto interessante a livello faunistico e naturalistico: lo Stagno di Saloni, sito adatto alla nidificazioni di varie specie animali, i boschi di ulivi e di querce, e il paesaggio disseminato dagli antichi stazzi galluresi, storiche abitazioni di epoca contadina. La città di Arzachena è un'importante meta turistica per un target eterogeneo di visitatori, con le strutture ricettive di altissimo livello di Porto Cervo e quelle altrettanto ottime, ma meno costose, di Baja Sardinia, Cannigione e Poltu Quatu. Nel territorio sono presenti i tre porti turistici di Porto Cervo, Cannigione e Poltu Quatu, e il molo di Cala Bitta a Baja Sardinia. Lo shopping è una delle attività più praticate in tutto il territorio, in particolare nelle viuzze di Porto Cervo è possibile acquistare i prodotti d'elite dei brand di lusso di livello mondiale. Arzachena è anche tanta tradizione, con i prodotti genuini del territorio, i piatti tipici derivati dalla cucina contadina, e la produzione di vini amabili e robusti, tra i quali il rinomato Vermentino di Gallura.
Nella zona di Arzachena sono presenti varie testimonianze storiche di differenti epoche: il Nuraghe Albucciu con il vicino complesso nuragico di Malchittu, l'importantissima necropoli di Li Muri, e le bellissime tombe dei giganti di Li Longhi e di Coddu Vecchju.
Già conosciuta dal periodo romano, la città mantenne una rilevante importanza nel periodo giudicale, ma con la caduta del Giudicato di Gallura e la dominazione spagnola, a causa delle incursioni saracene e le pestilenze il borgo si spopolò completamente. Il paese attuale sorse grazie a Re Carlo Emanuele III, che fece edificare la chiesa di Santa Maria d'Arzaghena, poi ampliata e rinominata Santa Maria Maggiore, per inculcare i valori cristiani a una popolazione che non riusciva a domare con la forza. Una cordata di finanzieri internazionali, facenti capo al principe egiziano Karim Aga Khan, nei primi anni del 1960 creò il Consorzio Costa Smeralda. Da quel momento vennero costruite strutture alberghiere per un turismo d'elite, e ville di prestigio che richiamarono sul territorio il turismo dell'alta società internazionale. In questo modo nacque lo stile caratteristico del centro urbano, con l'uso del granito rosa e di costruzioni ispirate dal mondo contadino, capaci di mimetizzarsi in modo discreto nel territorio.
Nel centro storico è possibile visitare le architetture religiose della Chiesa di Santa Maria della Neve e della chiesa di Santa Lucia, del XVIII secolo, oltre che il moderno Museo Etnografico e Mineralogico, al cui interno sono esposti oltre quindicimila pezzi.

Map of the municipality of Arzachena