Description of the Municipality of Olbia

(Italiano) Olbia è il comune della Sardegna capoluogo, con Tempio Pausania, della provincia di Olbia-Tempio e si trova nella storica regione della Gallura.

(Italiano) La città si affaccia sul Golfo di Olbia, che racchiude le bellissime Isole di Tavolara e Molara. Olbia è conosciuta a livello internazionale per le sue bellezze naturali, per le sue rinomate località turistiche, come Porto Rotondo e Portisco, per le sue infrastrutture come l'Aeroporto Costa Smeralda, uno degli aeroporti più importanti e all'avanguardia d'Italia, e il Porto Isola Bianca, primo porto italiano per traffico passeggeri. A Olbia sono presenti molte aree di grande interesse naturalistico: l'Area Marina Protetta di Tavolara-Punta Capo Coda Cavallo (condivisa con i comuni di Loiri-Porto San Paolo e San Teodoro), il Parco Fausto Noce, il Parco Fluviale del Padrongianus. Numerose e bellissime le spiagge che si estendono sul lungo litorale. Le più famose sono Cugnana, Rena Bianca, Razza de Juncu, Spiaggia dei Sassi, Spiaggia delle Alghe, Spiaggia Ira, Spiaggia di Bados, Mare e Rocce, Spiaggia del Pellicano, Spiaggia dello Squalo, Spiaggia La Playa, Lido del Sole, Le Saline, Marina Maria, Bunte, Porto Istana, Li Cuncheddi, Capo Ceraso. Nel territorio sono presenti anche numerosi porti turistici, come quelli di Porto Rotondo, Portisco, Poltu Quadu e Marina di Olbia. Oggi la città è il principale centro economico della Gallura e del nord-est della Sardegna, le attività principali sono l'allevamento di mitili, l'industria alimentare (tonno As do Mar, precedentemente Palmera), il commercio e la cantieristica navale. Ad Olbia ha sede la compagnia aerea Meridiana. La vicinanza con la Costa Smeralda rende Olbia e il suo territorio meta turistica di prima scelta, con infrastrutture turistiche di grande importanza e di fama internazionale.
Il territorio di Olbia è ricco di testimonianze storiche che provengono sin dalla preistoria, come dimostrano i numerosi reperti del periodo neolitico. Numerosi i monumenti archeologici: la Tomba dei Giganti che si trova a Su Monte de s'Abe, il Nuraghe Riu Mulinu a Cabu Abbas, il Nuraghe Putzolu, il villaggio nuragico Belveghile, il Nuraghe Mannazzu, il Nuraghe Siana, il Nuraghe Sa Prescione 'e Siana, il pozzo sacro di Sa Testa. Di periodo punico e romano i resti di alcune mura puniche, i resti del foro romano nel centro storico di Olbia, i resti dell'acquedotto romano, i resti della tipica fattoria romana di S’Imbalconadu. Di periodo medievale i resti del Castello di Pedres e del Castello Sa Paulazza, che si trovano nei pressi della città.
A Olbia e nel territorio circostante sono presenti architetture civili e religiose di grande pregio, quali la Basilica di San Simplicio, di periodo romanico, la Chiesa di San Paolo, risalente al basso medioevo, le chiese di San Vittore, di Nostra Signora di Cabu Abbas, di Santa Lucia, dello Spirito Santo; la Chiesa di Sant'Angelo, la Chiesa di Santa Mariedda, e le chiese moderne della Sacra Famiglia, della Madonna de La Salette, la Chiesa di Sant'Antonio, la Chiesa di Poltu Quadu. Di notevole interesse le architetture in stile liberty del Palazzo Colonna, del Palazzo Comunale e della Palazzina dell'Asilo, tutti risalenti ai primi anni del '900. A Olbia è possibile visitare anche il Museo Archeologico Nazionale di Olbia e il Museo-necropoli ubicato sotto la Basilica di San Simplicio.
Le manifestazioni principali organizzate a Olbia sono la festa in onore del patrono San Simplicio, che si svolge il 15 maggio in concomitanza con la famosa Sagra delle Cozze, e la Festa della "Madonna del Mare" e di San Giovanni Battista il 24 giugno.

Map of the municipality of Olbia