Descrizione del comune di Atzara

Atzara è un comune della Sardegna nella provincia di Nuoro. Sorge nella zona del Mandrolisai, famosa per il vino omonimo, in un territorio ricco di boschi e di colline coltivate a vigneti e frutteti.

Atzara è rinomata per la produzione vinicola di elevata qualità, con i vini che nascono da una sapiente miscela di diverse qualità di uve, quali il cannonau, il monica e il bovale sardo. La zona racchiude una flora e una fauna ricchissima, e al suo interno molte specie endemiche vivono allo stato brado e nidificano sui rilievi più alti.
Nel territorio di Atzara sono presenti vari luoghi di interesse storico: domus de janas, tombe dei giganti, e alcuni nuraghi, come quello di l'Abbagadda.
Il borgo originario risale al periodo medievale, intorno all'anno 1000; nacque presso la fonte di Bingia de Giosso, tuttora esistente. Nel suo centro storico si può trovare l'impronta architettonica del periodo catalano, con le vecchie case in granito e legno di quercia. Caratteristici sono la chiesa di Sant'Antioco Martire, in stile gotico aragonese, il Palazzo de Su Conte, anch'esso in stile aragonese e situato vicino alla chiesa parrocchiale. Attorno ad Atzara si trovano anche le chiese campestri di Santa Maria de Susu e Santa Maria de Giosso, datate intorno all'anno Mille. Nel centro di Atzara sorge il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea Antonio Ortiz Echague, dedicato alle opere dei maggiori pittori sardi del XX secolo. Al suo interno sono esposte oltre cinquanta opere di grande interesse artistico e storico. Atzara ha dato i natali a due tra i pittori sardi più influenti: Antonio Corriga e Vittorio Tolu.
Le manifestazioni principali organizzate ad Atzara sono la festa del patrono Sant'Antioco a novembre, l'Autunno in Barbagia, la Sagra del Vino e la festa di Santo Isidoro nella seconda domenica di maggio.

Mappa del comune di Atzara