Descrizione del comune di Cagliari

Cagliari è un comune della Sardegna, capoluogo dell'omonima provincia e della regione.

Cagliari, che si affaccia sul Golfo degli Angeli, è stata fondata dai fenici e sorge su sette colli: Castello, il Colle di San Michele, il Colle di Bonaria, Monte Urpinu, Monte Claro, Tuvu Mannu e Tuvixeddu. Il territorio di Cagliari possiede un patrimonio naturalistico enorme e una ricchezza florofaunistica eccezionale. Nella zona sono presenti parchi e aree di grande interesse: il Parco Naturale Molentargius-Saline, il Parco di Monte Claro, il Parco di Monte Urpinu, il Parco del Colle di San Michele, la Laguna di Santa Gilla. Di interesse naturalistico è anche l'Orto Botanico, che raccoglie numerose specie di piante tropicali e mediterranee. Il Poetto è la spiaggia principale di Cagliari, ed anche la più grande, lunga otto chilometri e dotata di servizi e infrastrutture, cuore della vita notturna cagliaritana. Cagliari è sempre di più una città aperta al turismo, con il traffico di vacanzieri in continuo aumento. L'aeroporto è collegato con tutta l'Europa e il porto meta di passaggio delle grandi navi da crociera.
La storia di Cagliari è antichissima. Nel territorio si trovano tracce del periodo neolitico con le domus de janas e le capanne risalenti al IV secolo a.C. scoperte a San Bartolomeo e sul colle di Sant'Elia. Dell'età del Bronzo sono i reperti della Cultura di Monte Claro, diffusasi in tutta l'isola, che prendono il nome dal colle omonimo. I fenici frequentarono il porto di Cagliari e altre zone della Sardegna sin dall'VIII secolo a.C., e si stanziarono nel territorio. Intorno al V secolo a.C. il territorio passò ai cartaginesi: tra le tante testimonianze del periodo si segnala in particolare la più importante necropoli punica del Mediterraneo, Tuvixeddu, i cui reperti archeologici son visibili nel Museo Archeologico di Cagliari e al British Museum di Londra. Del periodo romano deve essere ricordato l'Anfiteatro Romano, del periodo imperiale, che poteva contenere diecimila spettatori, e le ville suburbane, quali la Villa di Tigellio.
A Cagliari sono presenti numerose opere architettoniche religiose e civili di grande bellezza e di grande valore storico: la Basilica di San Saturnino, del V secolo, la più antica della Sardegna; la Cattedrale di Santa Maria, in stile romanico pisano; il Santuario di Nostra Signora di Bonaria, del XVIII secolo. Tanti palazzi antichi, costruiti in epoche e stili differenti, rendono il centro di Cagliari affascinante e molto bello: il Palazzo Reale, l'antico Palazzo di Città, i palazzi Liberty, il nuovo Palazzo Civico, il Palazzo dell'Università, il Palazzo Boyl. A Cagliari si trovano anche architetture militari di grande fascino e bellezza, diventate simboli del capoluogo: il Bastione di Saint Remy, il Castello di San Michele, le mura e le torri pisane dell'Elefante, di San Pancrazio, dello Sperone e dell'Aquila.
Cagliari organizza tante manifestazioni e feste religiose, influenzate dai vari popoli che nei secoli hanno abitato il territorio. La manifestazione più sentita e importante è la Sagra di Sant Efisio, che si svolge il primo maggio. Alla festa partecipano in processione quasi tutti i gruppi folkloristici della Sardegna, e con i loro costumi tradizionali accompagnano il cocchio del simulacro del santo fino alla chiesa di Nora, luogo del martirio, per sciogliere il voto fatto dalla popolazione durante l'epidemia di peste del '600. I festeggiamenti terminano con il rientro del santo a Cagliari il 4 maggio.

Mappa del comune di Cagliari