Descrizione del comune di San Teodoro

San Teodoro è un comune della Sardegna nella provincia di Olbia-Tempio e si trova nella storica regione della Gallura.

San Teodoro sorge alle pendici del Monte Nieddu e si affaccia su un bellissimo mare e su spiagge che hanno reso il paese una delle mete turistiche più famose della Sardegna, conosciuto a livello internazionale. A San Teodoro sono presenti spiagge bellissime, dalla sabbia bianca e cristallina, come le famose spiagge della Cinta, la spiaggia dell'Isuledda, Cala Brandinchi, Costa Caddu, La Punta di l'Àldia, Lu Impostu, Cala d'Ambra, Baia Salinedda, Coda Cavallo, Cala Ghjlgolu, Cala Ginepro, Salina Bamba, Cala Suaraccia, Punta Molara, e tante altre. Il territorio di San Teodoro costituisce una zona di grande interesse naturalistico. Al suo interno si trova l'Area Marina Protetta di Tavolara-Capo Coda Cavallo, visitabile attraverso i servizi natanti offerti, e il grande Stagno di San Teodoro, una importante area di sosta e nidificazione di avifauna acquatica. Adiacente allo stagno è presente un'area adibita a peschiera, dove vengono allevati e commercializzati varie specie ittiche, come orate, muggini, anguille, spigole e ostriche.
San Teodoro offre una variegata offerta turistica, con diversi tipi di strutture ricettive, servizi e intrattenimento. Sono presenti numerosi hotel, campeggi, b&b, case vacanza, ristoranti, agriturismo; inoltre è possibile effettuare numerose attività sportive, come kitesurf, windsurf, barca a vela, immersioni, escursioni, canoa, tennis, calcetto, mountain bike. Nel territorio è presente anche un'aviosuperficie per aerei ultraleggeri, e nel villaggio turistico di Puntaldía è presente un bellissimo campo da golf a 9 buche. Nel villaggio è presente anche un porticciolo turistico che può ospitare fino a 400 posti barca, dotato di tutti i servizi in banchina. Tutto il litorale è attrezzato con vari servizi spiaggia, come noleggio lettini, ombrelloni, natanti. San Teodoro è famoso inoltre per la sua vita notturna: si trovano discoteche e discobar tra i più famosi della costa Nord della Sardegna.
San Teodoro ha una storia antica. Nel suo territorio sono stati ritrovati numerosi reperti che vanno dal periodo neolitico fino al medioevo, e che si possono ammirare all'interno del Museo delle Civiltà del Mare, struttura moderna situata il località Niuloni. Nella stessa località è in costruzione un porto turistico, in via di ultimazione.
Il centro abitato è di recente costruzione, con utilizzo di materiali come il granito e la trachite. Nel paese sono presenti le chiese parrocchiali di San Teodoro d'Amasea, la più vecchia risalente alla fine del 1700, e restaurata nel 1950, e la più recente costruita negli ultimi anni; inoltre le chiese di Sant'Andrea Apostolo, situata nella frazione di Monte Petrosu, e la chiesa di Sant'Antonio da Padova, nella frazione di Straulas.
Le manifestazioni principali organizzate a San Teodoro sono le feste religiose in onore di Sant'Andrea, i primi giorni di giugno; la Festa di Sant'Antonio, alla fine della seconda settimana di giugno; la festa del patrono San Teodoro, che si svolge a giugno ed a novembre; la rassegna enograstronomica dell'Agliola, che si svolge all'inizio dell'estate. Molte le manifestazioni culturali che si tengono durante l'anno, sia all'aperto che all'interno del teatro comunale, grazie al lavoro delle varie associazioni culturali.

Mappa del comune di San Teodoro