Descrizione del comune di Tortolì

Tortolì è un comune della Sardegna, capoluogo della provincia dell'Ogliastra insieme a Lanusei.

Tortolì sorge nella costa centro-orientale della Sardegna in una pianura che degrada verso il mare. Il suo territorio racchiude grandi bellezze paesaggistiche, con l'aspra costa che si alterna a calette e spiagge lunghe e bianchissime.
Tortolì e la frazione marina di Arbatax sono note in tutto il mondo per le famose rocce rosse di Arbatax, bellissime scogliere di porfido rosso che emergono dal mare, per le numerose spiagge e per gli stagni presenti nella zona: la spiaggia di Cala Moresca; la spiaggia di Porto Frailis; la spiaggia di San Gemiliano; la spiaggia di Basaùra e di Sos Flores; la spiaggia de S'Orologiu e il Lido di Orrì, che costituiscono il cuore della Marina di Tortolì e una delle spiagge più belle della costa; il piccolo stagno di Orrì; la spiaggia Muscoledda; la spiaggia del Golfetto; il grande stagno di Tortolì, utilizzato come Peschiera di Tortolì; la lunga spiaggia della Capannina, che confina con la spiaggia di Girasole.
A Tortolì ha sede la Cantina Sociale dell'Ogliastra, dove vengono prodotti il prestigioso Cannonau ed altri notevoli vini.
Sono presenti varie testimonianze archeologiche: la necropoli di Monte Terli e il parco archeologico di San Salvatore, dove si trovano il nuraghe di S'Ortali e su Monti, il villaggio preistorico, una tomba dei giganti e 2 grandi menhir in granito, chiamati rispettivamente menhir S'Ortali e menhir Su Monti. Vicino al Santuario di San Lussorio sono presenti i resti di un villaggio di epoca romana.
Intorno al X secolo la popolazione si spostò verso l'interno del territorio a causa delle continue invasioni Saracene. Il borgo attuale risale all'800. Nel centro storico sono visibili ancora oggi palazzi settecenteschi e ottocenteschi in ottimo stato di conservazione. Nella cittadina e nella frazione vicina di Arbatax si trovano anche architetture e strutture di notevole interesse: la chiesa parrocchiale di Sant'Andrea, costruita nel XVII sec; la chiesa di Sant'Anna; la chiesa di San Giuseppe; la chiesa di Sant'Antonio abate, risalente al XII secolo; il Palazzo dei Conti Quigini-Puliga ex Episcopio Diocesano, oggi sede della biblioteca comunale; l'Antica Blocchiera Falchi, sede di manifestazioni culturali e di rassegne artistiche; il Su logu e' s'Iscultura Museo d'Arte Contemporanea in plen-air, un importante museo di arte moderna dove le opere vengono esposte all'aperto.
A pochi chilometri da Tortolì sorge la frazione marina di Arbatax, che costituisce il più importante porto ed il più noto centro turistico dell'Ogliastra. Qui sono presenti infrastrutture come il grande porto industriale e il porticciolo turistico, che insieme al piccolo aeroporto permettono il collegamento con la penisola italiana e il resto dell'Europa. Altre strutture architettoniche di Arbatax sono la chiesa di San Giorgio, la chiesa parrocchiale della beata Stella Maris, la Torre di Arbatax, torre difensiva costiera edificata in periodo spagnolo e simbolo del paese, il Santuario di San Gemiliano, la Torre di San Gemiliano, edificata in periodo spagnolo e che si trova sull'omonimo promontorio, il Santuario del Santissimo Salvatore, il Santuario di San Lussorio.
Nella cittadina di Tortolì si svolgono numerose manifestazioni ed eventi: le sagre chiamate Is Festas de Sartu, dove tra la fine di agosto e la metà di settembre si festeggiano i tre santi ai quali sono dedicate le chiese campestri di san Lussorio, san Gemiliano e san Salvatore; a fine luglio si celebra la Festa di "Stella Maris", in onore della Madonna patrona del borgo di Arbatax, in concomitanza con la Sagra delle Cozze e la Sagra del Pesce Fritto.

Mappa del comune di Tortolì